Obiettivi

L'attività principale di ACCAM oggi è la termovalorizzazione dei rifiuti con la produzione di energia elettrica. Tale attività viene svolta perseguendo l'obiettivo del rispetto dell'ambiente insieme agli Enti che hanno rilasciato l'autorizzazione alla prosecuzione dell'attività, l'AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale), che prevede di sviluppare un progetto di riqualificazione (revamping) al fine di ottenere un impianto più moderno, efficiente e tecnologicamente avanzato.

Questo progetto fa parte di uno più ampio che è quello per ACCAM di rappresentare l'Agenzia Ambientale per il Territorio portando ad un aperto confronto con Agesp (azienda di Busto Arsizio), Amga (azienda di Legnano) ed Amsc (azienda di Gallarate) per realizzare un ciclo integrato di gestione rifiuti: dalla raccolta alla valorizzazione dei rifiuti. Di questo progetto iniziative per la valorizzazione dei rifiti differenziati come impianti di selezione (per le frazioni secche come carta e plastica) e impianti dedicati alla valorizzazione della frazione organica (umido).

L'inizio del lungo percorso verso l'Agenzia Ambientale si perde nel lontano 1994 quando ACCAM spronò i Comuni Soci a battere la strada della raccolta differenziata che, oggi più che mai, deve conquistare la centralità che anche la Legge 26/2003 della Regione Lombardia gli ha riconosciuto e che nel Piano Regionale Rifiuti é indicata come strategia perno della gestione integrata dei rifiuti.

I Comuni Soci sono particolarmente virtuosi e fiore dell'occhiello della raccolta è la separazione della frazione organica che ha ormai raggiunto standard qualitativi molto elevati. Il rifiuto che i Comuni non riescono a differenziare viene trasformato da ACCAM. Il riutilizzo dei rifiuti si completa con l'avvio delle scorie pesanti ad impianti di vagliatura che permettono il riutilizzo delle stesse come materiale inerte adatto per la produzione di cemento.


News

28/12/17

Normativa IVA split payment - Assoggettamento per ACCAM S.p.a.

Informativa per tutti i fornitori Decorrenza 1 gennaio 2018 - Rettifica nostra precedente comunicazione

Avvisi, bandi e gare

05/06/17

Proroga termini - Avviso pubblico per l’individuazione di uno o più operatori economici a cui affidare in comodato d’uso apposita area in cui realizzare e gestire un impianto di conferimento dei contenitori dei rifiuti ospedalieri (CER 18.01.03) riciclabili, comprensivo dell’impianto di svuotamento e lavaggio dei contenitori nonché del sistema di alimentazione dei rifiuti contenuti alle tramogge per un quantitativo minimo di 12.000 ton/anno.

E' prorogato al 6 luglio 2017 alle ore 13:00, il termine per la presentazione di una proposta per la gestione in comodato d’uso di apposita area presso il sito Accam spa di Busto Arsizio (VA), in cui realizzare e gestire un impianto di conferimento dei contenitori dei rifiuti ospedalieri (CER 18.01.03) riciclabili, conformemente al decreto AIA n.7153 del 21/07/2016, comprensivo dell’impianto di svuotamento e lavaggio dei contenitori nonché del sistema di alimentazione dei rifiuti contenuti alle tramogge per un quantitativo minimo di 12.000 ton/anno.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.